Prendere, toccare, dire are three Italian verbs very common and learned almost immediately by Italian learners. In this article called “Prendere, toccare, dire: usi particolari”, I will not focus on the meaning everybody knows, but I will let you know the particular uses of these Italian verbs.

Nel seguente articolo vi parlerò di tre verbi italiani molto popolari: prendere, toccare e dire.

Conoscete il loro significato? Certamente sì. Li usate costantemente? Credo proprio che non possiate farne a meno. Ma sapete che questi verbi possono essere anche utilizzati in modi alternativi?

All’inizio del nostro percorso di apprendimento, tendiamo a studiare una lingua in modo “meccanico” oserei dire, cioè ogni nuova parola imparata corrisponde ad una parola della nostra lingua. Man mano che andiamo più a fondo, man mano che diventiamo sempre più sicuri e padroni della lingua, ci rendiamo conto che tutto diventa meno statico e più flessibile, e le parole stesse possono assumere una valenza diversa a seconda del contesto, a seconda di come le usiamo all’interno della frase.

Ho già parlato di questo concetto in modo approfondito in un mio articolo precedente chiamato Dizionario monolingue o bilingue? che, se volete, potete consultare per ulteriori chiarimenti e spiegazioni.

Prendere, toccare, dire

Ma torniamo ai protagonisti di questo articolo, i verbi prendere, toccare, dire.

Le prima cosa che vi verrebbero in mente pensando ad essi sono le seguenti:

  • Prendere significa afferrare (to take)
  • Toccare significa entrare in contatto con qualcosa o con qualcuno (to touch)
  • Dire significa affermare qualcosa (to say).

Ma questo non è tutto, perché ci sono dei significati nascosti, meno immediati che fanno sì che queste parole si prestino ad usi e a contesti diversi. Vediamo subito quali sono:

1. Prendere come coinvolgere

Possiamo usare prendere per indicare che una cosa, una situazione o una persona ci coinvolge e ci interessa molto.

  • Ho letto quel libro in 2 giorni. Mi ha preso talmente tanto che l’ho letto tutto d’un fiato.    
  • Marco mi ha detto che vuole continuare a studiare recitazione. Il corso l’ha preso completamente!
  • Lucia esce ancora con Mario? Sì, lui l’ha presa davvero presa!

2. Toccare come commuovere

Toccare è comunemente usato dagli italiani come commuovere o emozionare.

  • Il discorso che hai fatto alla popolazione è stato superbo. Ha toccato tutti, dal primo all’ultimo.
  • Siamo stati toccati profondamente dalle immagini della città di Roma deserta.
  • È davvero uno strano essere umano: non lo tocca mai niente.

3. Dire come pensare

Dire usato nel senso di pensare è davvero  popolarissimo in italiano.

  • Vorremmo andare a sciare il prossimo fine settimana? Che ne dici? Sei dei nostri?
  • Che dici? Pensi di poterti fermare un secondo al supermercato?
  • Che ne dici se stasera ci prepariamo una bella pizza?

Conclusione

Come avete visto da quanto scritto finora la lingua italiana, così come tutte le altre, è più ricca e complessa di quanto possa sembrare a un primo sguardo. E ve ne siete potuti rendere conto già un po’ di tempo fa se vi è capitato di leggere un articolo simile riguardante però i verbi andare, fare, sapere.

 In questo articolo invece, ho voluto darvi solo un “assaggio” dei significati alternativi di prendere, toccare, dire, perché vi garantisco che se scaviamo più a fondo possiamo accorgerci che questi verbi vengono utilizzati anche in tanti altri modi diversi.

Ma non mettiamo troppa carne al fuoco! Di questo parleremo un’altra volta! 🙂

ilaria firma
Per la tua privacy YouTube necessita di una tua approvazione prima di essere caricato. Per maggiori informazioni consulta la nostra Checkout.
Ho letto la Privacy Policy ed accetto

Did you like this article called “Prendere, toccare, dire: usi particolari”? Leave your comment and share it!

Let’s keep in touch:

read dizionario monolingue o bilingue?
read andare, fare, sapere!
Listen to my podcasts!
read dizionario monolingue o bilingue?
read andare, fare, sapere!
Listen to my podcasts!
Supplementary Worksheet
Osare: to dare
Valenza: meaning, value
Tutto d’un fiato: breathlessly
Recitazione: acting
Sei dei nostri: are you in?
Assaggio: taste
Non mettere troppa carne a fuoco: to do/to say too many things