In today’s article called “Superiore e inferiore”, I am going to explain how to use these words in Italian and I’ll tell you when is better to avoid these terms to sound kinder and polite! If you are curious, keep reading! :)

Superiore e inferiore sono due termini ai quali ho già fatto riferimento in un mio articolo scritto qualche settimana fa chiamato 4 frasi da evitare in italiano. Non so se ve lo ricordate ma in quell’occasione ho detto chiaramente di non usare, o al massimo di usare con cautela, queste due parole.

Questo avvertimento ha suscitato la curiosità di alcuni studenti i quali mi hanno chiesto di spiegare loro come usare questi termini, ed è così che ho deciso di condividere anche con voi la spiegazione fornitagli.        

Approfondiamo superiore e inferiore

Dunque, superiore e inferiore sono degli aggettivi che funzionano grossomodo come altri che di sicuro conoscete, e che servono a descrivere persone, oggetti e a confrontarli anche tra loro. Eccone alcuni:

  • più grande/più vecchio = maggiore
  • più piccolo/più giovane = minore
  • più buono/più competente = migliore
  • più cattivo/più incompetente = peggiore

A questa lista non possiamo non aggiungere superiore ed inferiore che significano rispettivamente che sta più in alto, che sta sopra, e che sta più in basso, che sta sotto. 

Come usare superiore e inferiore 

Passiamo ora a dei consigli più pratici che consentiranno di usare questi due vocaboli al meglio.

1. Uso della preposizione A

Anche se inferiore e superiore si usano come comparativi, per confrontare cioè due elementi tra loro, la preposizione non è mai “di” (che si usa solitamente) ma sempre “a”.

Facciamo un paio di esempi che prevedono il comparativo con di:

  • Paolo è più studioso di Francesca.
  • Il tuo cane è più obbediente del mio.

Come già anticipato, nel caso in cui dobbiate usare inferiore e superiore la preposizione da usare per il confronto sarà a e non più di, come vedremo tra breve.

2. Superiore e inferiore non indicano l’altezza 

Questi aggettivi si usano prevalentemente per indicare livelli e gerarchie, ma in italiano non si usano per parlare di altezze fisiche. Anche questo è il motivo per cui all’inizio di questo testo ho evidenziato che: superiore e inferiore che significano rispettivamente che sta più in alto, che sta sopra (e non che qualcuno o qualcosa è più alto fisicamente) e che sta più in basso, che sta sotto (e non che qualcuno o qualcosa è più basso fisicamente ). 

Quindi va da sé che non sentirete mai dagli italiani frasi come le seguenti:

  • Il monte Bianco è superiore al monte Rosa (per parlare dell’altezza di queste due montagne), o
  • La città di Rimini è inferiore a quella di Aosta (per indicare a che altitudine si trovano le due città).

3. Evitare superiore e inferiore con le persone

Ricordate che raramente questi aggettivi si usano per descrivere le persone dal punto di vista fisico o caratteriale, tranne se il vostro intento è dire qualcosa di estremamente negativo su qualcuno o fargli un grande complimento. Leggete quanto segue:

  • Lui si sente superiore a tutti (commento negativo)
  • Gianni è superiore in tutto e per tutto. Ha davvero una marcia in più! (commento positivo).

Ricordate: Se volete ulteriori esempi con superiore e inferiore correte a leggere l’articolo 4 frasi da evitare in italiano.

Quando si usano superiore e inferiore?

A questo punto potreste chiedermi: “Allora Ilaria, quando si usano superiore ed inferiore?”

Beh, si usano senza dubbio quando si vuol parlare e confrontare gradi, livelli e gerarchie, ma anche per indicare la posizione nello spazio. Ad esempio:

  • Il suo ufficio è al piano superiore (più alto).
  • Il testo scritto da Patrizia è nettamente superiore rispetto a quello di tutti gli altri (fatto meglio).
  • Visto che Lucio è l’ultimo assunto ha mansioni e responsabilità inferiori in confronto a tutti noi (meno gravose).
  • I doveri degli zii nei confronti dei nipoti sono inferiori a quelli che hanno i genitori nei confronti dei figli (meno impegnativi).

Conclusione

Man mano che approfondiamo lo studio della lingua emergono delle particolarità e parole a cui fare particolarmente attenzione. Potremmo far rientrare superiore e inferiore a queste categorie, nello specifico come parole da usare con accortezza per evitare di offendere qualcuno e dire frasi fuori luogo e che non intendevamo dire. 

Ed è proprio per garantirvi di usare le parole superiore e inferiore al meglio che ho deciso di spiegarle e di approfondirle, nonostante le avessi già menzionate precedentemente!

ilaria firma

Did you like this article? If so, leave your comment and share it! :)

Let’s keep in touch! :)